Blog Interviste

Intervista a The Monkey Swingers di The Monkey Swingers

Intervista a Davide Degli Esposti dei The Monkey Swingers

The Monkey Swingers è una giovane band bolognese che propone musica swing anni ’30. Conosciamo meglio questa swing band intervistando il suo leader Davide Degli Esposti.

15 Dicembre 2017 / Di

Intervsita a The Monkey Swingers

Foto: Intervsita a The Monkey Swingers

Swingfever.it – Ciao Davide! Da dove venite, come vi siete conosciuti e qual è il vostro background artistico?

Davide – Ciao! Marco e Matteo (rispettivamente batterista e trombettista) li ho conosciuti in conservatorio a Bologna, avevamo dei corsi in comune, poi sai, le cose si evolvono e abbiamo cominciato a suonare insieme. Prima io e Marco avevamo un gruppo blues a Bologna, dove io suonavo il sax, dopo qualche anno ho iniziato a suonare anche con Matteo ne “le Braghe Corte”, una band ska punk Bolognese, che andava molto ai tempi, abbiamo pubblicato 3 album.

In realtà Matteo suonava con loro dall’inizio della loro storia, io sono arrivato per il terzo album. In questa band abbiamo conosciuto Lele (contrabbassista). Poi ognuno di noi ha coltivato anche altri progetti, in particolare nella musica jazz. Quindi abbiamo un background molto vario, jazz, blues, rock, ska…è stato bello!

Swingfever.it – Musica swing, come mai?

Davide – Bella domanda, direi che ho lanciato io l’amo agli altri, ho sempre avuto una grandissima passione/venerazione per il jazz, allo stesso tempo mi piacciono molto le sonorità e l’approccio del pop.

Quindi lo swing ci ha dato, e spero di non sembrare un eretico per i puristi, la possibilità di suonare il jazz con l’approccio ludico del pop, meno serioso e riflessivo. E ci stiamo divertendo da matti.

The Monkey Swingers al Castelfranco blues festival

Swingfever.it – Avete una band del passato a cui vi ispirate in modo particolare?

Davide – In realtà no, o meglio non una in particolare. Ovviamente di artisti del passato che ci ispirano ce ne sono moltissimi, sia sul piano musicale che come approccio allo show.

Il periodo dello swing ha un repertorio di canzoni ed artisti molto grande, sarebbe un peccato limitarsi ad uno, ci piace esplorare il più possibile. Inoltre ognuno di noi ha gusti propri, che si differenziano anche tanto a volte, forse è proprio la fusione di questi gusti eterogenei che formano il sound dei Monkey Swingers, che comunque rimane sempre swing. Sperando ovviamente che poi a qualcuno piaccia.

Swingfever.it – Quanti di voi sono anche ballerini e qual è il vostro rapporto con il mondo del ballo?

Davide – Io ho cominciato contemporaneamente alla nascita della band. È stupendo, mi piace da morire, ho scoperto una nuova forma di “espressione musicale”, il corpo diventa ritmo e in coppia è ancora meglio, è una sensazione proprio bella, e sembra di fare parte della band che suona.

Suoniamo spesso per i ballerini, e per tutti noi sono sempre le serate più divertenti, perché quando li vedi dal palco l’effetto è mozzafiato e a livello musicale i ballerini sono di grandissima ispirazione.

Il fatto che ci piaccia molto il mondo del ballo lo si nota, credo e spero, anche dal nostro videoclip di Bei Mir Bist Du Schoen, in cui il ballo è protagonista.

Ora ha cominciato anche Lele, che in realtà già ballava boogie da molti anni, visto che ultimamente frequentiamo molto gli ambienti lindy hop ha deciso di cominciare anche con questo. Il 50% della band già balla, gli altri… beh è solo questione di tempo.

The Monkey Swingers

Swingfever.it – Siete una band che si muove in Emilia Romagna o anche fuori?

Davide – Si, l’Emilia Romagna ormai l’abbiamo esplorata molto bene, abbiamo cominciato anche ad uscire nelle regioni confinanti, tipo Toscana, Veneto e Marche, e siamo carichi per allargare il nostro territorio d’azione e speriamo di riuscirci presto.

Swingfever.it – Quali sono i vostri impegni futuri?

Davide – Abbiamo appena concluso la stagione estiva, che ci ha impegnati molto. Quest’anno abbiamo anche inaugurato la formazione “XL” in cui da 4 musicisti passiamo ad un organico più grande, in 9. Con l’aggiunta di 3 sax un trombone ed il piano…e come dire…..SPACCA! Eh Eh!

Anche ai ballerini è piaciuta molto, almeno così ci hanno detto. Speriamo quindi di riuscire a dare più spazio a questa “small big band” perché ci ha entusiasmati tantissimo, poi sai più siamo più facciamo balotta, come si dice qui.

Ora stiamo lavorando in studio, per creare il nostro primo album, non posso ancora dire molto, ma perché molte cose ancora non le sappiamo nemmeno noi..eh eh! Sicuramente ci saranno pezzi della tradizione, ma ci saranno anche degli inediti, ovviamente swingosissimi, su cui speriamo di vedervi ballare tutti.

Swingfever.it – Grazie Davide!

© 2017/2022 swingfever.it. Tutti i diritti riservati.

Altri contenuti in Interviste

Lindy Hop, un incontro a Firenze

Scopri

Buon compleanno Swing&Soda!

Scopri

C’era una volta… Swing upon a time!

Scopri

Impara a ballare

Trova la scuola di ballo più vicina a te e prenota una lezione di prova

Scuole di ballo

Moda anni ‘20 - ‘60

Tutto sull’abbigliamento e lo stile dagli anni ‘20 agli anni ‘60

Vintage Shopping Stile

Eventi e Festival

Scopri gli eventi, i festival e i workshop in Italia e nel mondo

Festival e Workshop Eventi