Blog Interviste

Intervista a Donatello Iacullo di Donatello Iacullo

Tra improvvisazione teatrale e Swing

Tra improvvisazione teatrale e Swing

Cosa hanno in comune l’improvvisazione teatrale e lo Swing?

Per rispondere a questa domanda non poteva che venirci in mente lui: attore, presentatore, ma anche ballerino di danze Swing, che grazie ad una grande capacità di improvvisazione riesce sempre a creare la giusta empatia con i suoi ospiti e intrattenere il pubblico con creatività e prontezza… Parliamo di Donatello Iacullo!

Ciao Donatello, è un piacere intervistarti!

Che cos’è l’improvvisazione teatrale? Ricordi il momento in cui ti sei avvicinato a questa forma d’arte? Raccontaci.

Donatello Iacullo

È difficile ricordarmi i primi momenti… secondo me ci sono nato, tra l’altro in anticipo, sarà che non riuscivo a stare più “dietro” le quinte? Sinceramente non lo so, ma essere improvvisatori secondo me è anche un po’ uno stile di vita… non per tutti, perché devi essere sempre pronto a reinventarti e alcune volte vorrei fermarmi anche io ma altri giorni, ragazzi, quante ne combino, situazioni e soluzioni che quando accadevano anche io stesso mi stupivo di come ci fossi riuscito. Ma che cos’è l’improvvisazione teatrale di preciso? Attraverso le mie esperienze ho capito che quando si è in scena è tutto ciò che avresti voluto fare ma che non hai più fatto in quel preciso momento.. quella era l’improvvisazione teatrale!

C’è anche quella che si fa tutti i giorni e che non si vede, quella che aiuta le persone, che li fa sentire liberi grazie ai corsi teatrali, quella che aleggia nell’aria e se guardi bene, tra i musicisti nelle serate, la senti. Non te ne accorgi ma è lei..
L’improvvisazione sta al teatro come il jazz sta alla musica.
Per me la vita è jazz.

Il saper improvvisare è una dote naturale o si può acquisire con lo studio?

Donatello Iacullo

Penso si possa anche acquisire con dei corsi teatrali, dipende da cosa vuoi farne. Non ne ho mai fatto uno sinceramente, ma mi piacciono un sacco.

..vale anche per i più timidi?

Donatello Iacullo

Soprattutto!

Donatello Iacullo Foto

Sappiamo che nelle nostre serate di ballo non è difficile incontrare persone con la passione dell’improvvisazione teatrale. Ma esiste un legame tra improvvisazione scenica e ballo swing? Sapresti dirci quale?

Donatello Iacullo

La musicalità e l’interpretazione musicale sono gli ingredienti della formula. Se tu ascolti la musica, segui il flusso e non ti metti a pensare ai passi che ti hanno insegnato o a quale piede devi mettere e dove… ecco che magicamente cominci a ballare libero, e se aggiungi anche un’interpretazione a quel ballo, non so, magari “mimando” quello che la musica racconta, le due cose si uniscono e cominci a divertirti come un matto. Ti faccio un esempio:
La musica è “triste”? Bene, fai la faccia triste, immagina un personaggio triste, vagabondo, stanco, insomma una storia triste… e balla! Senza pensare a cosa pensino gli altri, balla! Perché stai interpretando la musica.
La musica è “felice”? Stessa roba: immagina, mima e balla!
Ho fatto dei corsi di interpretazione musicale a Milano e sicuramente li riproporrò appena possibile.

Durante una performance, su un palcoscenico o in pista di ballo, come si fa a mantenere sempre alta l’attenzione del pubblico?

Donatello Iacullo

Energia, sicurezza e concentrazione al primo posto, poi passione e consapevolezza. Bisogna ascoltare il racconto che si nasconde dentro la musica e viverlo. Emozionarsi, stupirsi, divertirsi… insomma, quello che provi da artista è quello che trasmetti e che poi arriva. In coppia vince il feeling, guardarsi negli occhi mentre si balla è una chiave vincente. E improvvisare, improvvisare, improvvisare.

FEDE, PASSIONE e CORAGGIO”: le tre parole che ci sono saltate all’occhio visitando il tuo profilo Instagram @donatelloperdavvero. Che significato hanno per te?

Donatello Iacullo

Sono le tre parole che mi accompagnano dal giorno che ho scelto di fare questo lavoro, parole un po’ nate durante il percorso e un po’ anche dalla consapevolezza di ciò che serve per fare questo mestiere.

A causa dell’emergenza covid-19, la comunità Swing e del mondo dello spettacolo hanno sospeso le abituali attività e si sono reinventate. Il tuo programma online “Live non è il salotto” ha visto riuniti artisti da tutta Italia e, in questi mesi, ci ha intrattenuto e fatto compagnia. Da cosa è scaturita l’idea di questo format?

Donatello Iacullo

Dalla profonda necessità di alleggerire il dramma che stavamo affrontando, dal bisogno di fare del bene agli altri perché è quello di cui più ho bisogno, mi fa sentire in armonia con il mondo, con le persone.

L’ultima puntata del programma è interamente dedicata allo Swing, con alcuni rappresentanti delle scuole di ballo italiane, ma anche musicisti, organizzatori di eventi e performer. Fantastico! Come è nata la vostra collaborazione?

Donatello Iacullo

Quando ho pensato di fare intrattenimento su zoom con il mio “Salotto teatrale” ho pensato subito di coinvolgere la community swing perché già sapevo che sarebbero nate un sacco di improvvisazioni, e così è stato. Non dimenticherò mai quel momento in cui Giorgio Cuscito da casa sua a Roma improvvisava un blues con Raffaele Kohler da Milano.. e ballerini che da Genova, Salerno, Lecce, Parma, Milano, sempre dalle loro case, ci ballavano sopra; è stato un momento meraviglioso! Le persone poi collegate da casa commentavano in diretta, proponevano brani, rispondevano alle domande dei quiz e io leggevo i loro commenti; è stata una vera interazione a 360 gradi!

Live non è il Salotto! SWING EDITION

Quest’anno ci sarà una seconda edizione di Live non è il Salotto versione Swing? Dicci di più!

Donatello Iacullo

Sarebbe bello un giorno vederlo sempre più concreto. Mi piacerebbe portare questo format live in giro per l’Italia e, perché no, se lo proponessi in televisione, inviterei a giocare Renzo Arbore, Matteo Brancaleoni, Mattehw Lee, Red Ronnie, Mario Biondi, Lillo & Greg, ecc..

Sarebbe fantastico!

…Progetti futuri?

Donatello Iacullo

Imparare a suonare la tromba!

Grazie mille dell’intervista, Donatello. Ti salutiamo con l’augurio di vederti presto dal vivo a teatro o ad un evento Swing!

Donatello Iacullo

Grazie a voi, viva Swing Fever!

© 2021/2021 swingfever.it. Tutti i diritti riservati.

Altri contenuti in Interviste

Swing… dal rossetto rosso – Intervista a Ela Mood

Scopri

“TUtti BALLanO SWING!”

Scopri

Un Dj che balla e fa ballare

Scopri

Impara a ballare

Trova la scuola di ballo più vicina a te e prenota una lezione di prova

Scuole di ballo

Moda anni ‘20 - ‘60

Tutto sull’abbigliamento e lo stile dagli anni ‘20 agli anni ‘60

Vintage Shopping Stile

Eventi e Festival

Scopri gli eventi, i festival e i workshop in Italia e nel mondo

Festival e Workshop Eventi