Acconciature e trucco anni ’20

— A cura di Miss Frances Belle

modella con trucco anni 20

Foto: “Clara Bow” di kate gabrielle© - http://bit.ly/1eCCJQ4 Licence: http://bit.ly/licence_cc

Il look delle flappers.

Il trucco anni ’20 è una delle rivoluzioni vissute dalle donne in quel periodo; gioca un ruolo importante nel tirare sul il morale dopo gli orrori della Grande Guerra. Negli anni ’20 si installano nelle farmacie e nei centri commerciali i primissimi angoli di make up dove le donne possono provare i cosmetici prima di comprarli.

Il trucco anni ’20 è ben diverso dall’aspetto che le donne avevano nei primi del ‘900. Il viso quasi completamente naturale viene abbandonato per un look molto più artificiale e drammatico. I caratteri principali di un tipico trucco anni ’20 prevedono un largo uso di cosmetici che enfatizzano lo sguardo e la bocca. Gli occhi sono bistrati di nero utilizzando il khol (pasta indiana nera) oppure si usano colori come il blu scuro, verde o prugna seguendo il colore degli occhi.

Norma Talmadge Trucco Anni 20
Norma Talmadge Trucco anni 20

Fa la sua prima comparsa l’eyeliner, grazie all’influenza delle scoperte archeologiche in Egitto e della moda dilagante dell’egittomania. Le sopracciglia sono depilate e ridisegnate verso il basso, formando un arco sottile che finisce molto più lungo della loro linea naturale, dando un senso di occhio languido tipico dello stile del trucco anni ’20.

Le labbra sono rese più piccole ed è accentuato il cosiddetto “arco di Cupido”; si inizia ad usare il mascara che è fatto in cialda e, il rouge, l’antenato del fard, è in crema e viene applicato rotondo sulle guance per dare l’effetto di buona salute; le unghie sono portate rotonde e non troppo lunghe, con un tipo di manicure definita half moon manicure (viene lasciata libera la lunetta mentre il resto è pitturato di rosso).

Non tutte le donne optano però per il look da flapper, ma è molto sentita la voglia di rendersi più belle. Venivano utilizzate delle tecniche professionali con dei veri e propri tutorial scritti in alcune riviste di tutto rispetto per l’epoca, che consentivano un trucco anni ’20 impeccabile. Durante gli anni ’20 iniziano ad inserirsi nel mercato le prime case cosmetiche, alcune delle quali presenti ancora oggi: Max Factor, Coty, Helena Rubinstein e Elizabeth Arden.

Acconciature anni ’20

Una grande rivoluzione si ha per le acconciature anni ’20. Da sempre considerati simbolo della bellezza femminile, i capelli fino ai primi del 900 erano portati molto lunghi e raccolti; le donne decidono di dare un taglio netto con il passato, e questo si denota anche dai capelli, che vengono accorciati fin sopra la nuca, portati lisci o con le onde: questo taglio è chiamato Bob, carrè o caschetto.

Chi preferisce mantenere i capelli lunghi opta però per delle acconciature che simulano il Bob, portando i capelli raccolti. Va di moda la frangia abbinata al caschetto, e le punte di quest’ultimo sono lavorate con della cera per aderire sugli zigomi (come li porta Clara Bow); alcune attrici usano crearsi i cosiddetti “tirabaci”, riccioli appiattiti sulla fronte o le guance. Si dice che per ogni bacio ricevuto è stato fatto un ricciolo. Le acconciature anni ’20 sono caratterizzate da un tipo di onde particolari, piatte e regolari, chiamate Marcel waves. Vengono realizzate con le dita a capelli bagnati o con i primi ferri per capelli.

Clara Bow fu una delle dive più famose dell’età del jazz, icona dei ruggenti anni ’20.
La vediamo qui in una scena del film “It” (1927).

 

Altri contenuti in Moda anni '20

Women of 20s

Scopri

Men of ’20s

Scopri

Moda Anni ’20

Scopri

Impara a ballare

Trova la scuola di ballo più vicina a te e prenota una lezione di prova

Scuole di ballo

Moda anni ‘20 - ‘60

Tutto sull’abbigliamento e lo stile dagli anni ‘20 agli anni ‘60

Vintage Shopping Stile

Eventi e Festival

Scopri gli eventi, i festival e i workshop in Italia e nel mondo

Festival e Workshop Eventi