Moda Anni ’30

Di Miss Frances Belle

Foto di Carole Lombard - Abito anni '30 - Swing Fever

Foto: “Carole Lombard” di kate gabrielle / Fonte / Licenza

La moda pratica e l’eleganza della Golden Age

Nell’ambito della moda, quello degli anni ’30 è stato un decennio ricco di glamour ed eleganza nonostante questi anni inizino con la Grande Depressione. La figura longilinea e quasi maschile tipica degli anni precedenti è abbandonata e rimpiazzata da linee più femminili.

Le donne in questo periodo iniziano ad avere una vita più dinamica e attiva quindi hanno necessità di indossare abiti che siano belli ma anche pratici. Una delle parole più usate per descrivere la moda anni ’30 è una moda intelligente.

I vestiti anni ’30 per il giorno sono di materiali comodi, come il cotone o il rayon. Realizzato in cotone soprattutto è l’abito da casa, che le donne preferiscono cucire da sole, seguendo un cartamodello, magari preso su un catalogo. E’ denominato hooverette, dalla chiusura a vestaglia, con fantasie vivide e la possibilità di indossarlo anche al rovescio per avere il massimo della versatilità. Per uscire si usano abiti più formali di seta o rayon crepe, dai colori sobri, decorati con pizzi e ricami, bottoni gioiello, ruches e fiori di stoffa. L’abbigliamento anni ’30 ha una forte caratterizzazione.

Foto di Carole Lombard - Abito anni '30 - Swing Fever
Carole Lombard

Le caratteristiche della moda anni ’30

Le caratteristiche principali della moda anni ’30 sono: maniche a sbuffo, vita alta segnata da una cintura, grandi colletti e spalline. Mentre nell’epoca precedente per una donna portare i pantaloni poteva rivelarsi una scelta azzardata, ci sono alcune circostanze in questo periodo in cui risulta accettabile. Per la giornata in spiaggia è adottato il beach pajama, una tuta di cotone dalle fantasie particolari con zampe molto larghe e vita attillata. Per scampagnate o praticare sport si usano pantaloni dalla vita molto alta (rispetto ai moderni), con bottoni sui lati in stile marinaro. Inoltre per la moda da spiaggia ci sono anche i costumi, interi e di lana, con rivestimento di cotone tagliati a pantaloncino e stretti da una cintura alla vita. Accessori indispensabili larghi cappelli di paglia e occhiali, tondi di celluloide.

La moda anni ’30 per la sera è sicuramente quella più emblematica. Le muse del cinema di quell’epoca possono considerarsi le più eleganti della storia di Hollywood. Indossano abiti leggerissimi di raso o chiffon di seta che lasciano vedere le forme, con scolli vertiginosi sulla schiena e gonne fluide tagliate in sbieco (un taglio realizzato a 45 gradi rispetto alla trama, portato in auge dalla stilista Vionnet).

Uno dei nomi più famosi per la moda anni ’30 è Elsa Schiaparelli, con le sue creazioni legate al mondo dell’arte, in particolar modo alle correnti cubista e surrealista; si fa infatti disegnare le stoffe da Salvador Dalì.
Gli accessori sono molto importanti perché possono rendere curato anche un abito semplice e nell’abbigliamento anni ’30 questo aspetto è molto importante. La cloche tipica degli anni ’20 si trasforma, arricchendosi di una falda a tesa larga; di paglia per l’estate, di feltro per l’inverno. Per look più sportivi compaiono i berretti e i cappelli con visiera.

Foto di Greta Garbo e John Gilbert - Moda anni '30 - Swing Fever
Greta Garbo e John Gilbert

© 2020/2021 swingfever.it. Tutti i diritti riservati.

Altri contenuti in Moda anni '30

Men of 30s

Scopri

Acconciature e trucco anni ’30

Scopri

Women of 30s

Scopri

Impara a ballare

Trova la scuola di ballo più vicina a te e prenota una lezione di prova

Scuole di ballo

Moda anni ‘20 - ‘60

Tutto sull’abbigliamento e lo stile dagli anni ‘20 agli anni ‘60

Vintage Shopping Stile

Eventi e Festival

Scopri gli eventi, i festival e i workshop in Italia e nel mondo

Festival e Workshop Eventi